Cresce il fatturato, migliora il rating bancario, aumenta l’efficienza gestionale: dieci anni di crescita continua per Trascar  

Dal 2011 ad oggi l’azienda ha quasi quadruplicato il proprio volume d’affari e quasi raddoppiato il numero di dipendenti, acquisito e consolidato quote importanti sui mercati esteri, conseguito certificazioni di qualità ed ambientali, rafforzato la solidità patrimoniale e finanziaria. Il fatturato 2018 si è attestato ad oltre 38 milioni di euro (+16% rispetto al 2017) e per il 2019 si profila una sostanziale conferma.

Trascar spa, azienda modenese leader nel settore dell’automazione industriale, continua a registrare risultati economici, finanziari e gestionali positivi e si avvia a chiudere un decennio di crescita costante. Dal 2011 ad oggi, infatti, l’azienda di Villavara di Bomporto ha quasi quadruplicato il proprio volume di affari e quasi raddoppiato il numero di dipendenti, acquisito e consolidato quote importanti sui mercati esteri, conseguito certificazioni di qualità ed ambientali, rafforzato la solidità patrimoniale e finanziaria. Il bilancio 2018 ha visto il fatturato attestarsi ad oltre 38 milioni di euro (+16% rispetto al 2017), con particolare miglioramento degli indicatori di performance. Il pre-consuntivo del 2019 vede la sostanziale conferma degli ottimi risultati degli anni precedenti: il fatturato è previsto infatti in lieve aumento.

Trascar, fondata nel 1973, è specializzata nella progettazione, realizzazione e commercializzazione di sistemi per la logistica, l’automazione di fine linea e la pallettizzazione. L’azienda opera in tutti i principali mercati mondiali grazie ad una consolidata struttura di vendita ed assistenza che copre oltre 20 Paesi (il 50% delle vendite è effettuato a paesi esteri), e sempre alta rimane l’attenzione anche per il mercato domestico. I settori di intervento sono diversi, così come le aree geografiche servite: dall’alimentare al tessile, dal metalmeccanico al farmaceutico, dal cartotecnico al metallurgico sono oltre un migliaio le aziende che in Europa, Asia, America si affidano all’azienda modenese per ottenere un’efficace organizzazione della produzione, più qualità e sicurezza nelle fasi lavorative e significativi risparmi sui costi di gestione.

“Da ormai dieci anni registriamo una crescita continua di tutti i principali indicatori che caratterizzano la nostra attività: fatturato, investimenti effettuati, mercati serviti, struttura aziendale, indicatori gestionali e finanziari. Il segreto? Una struttura efficiente, articolata in tre Business Unit (Palettizzazione & Handling, Magazzini Automatici & Logistica, Textile) che, attivando sinergie tra le diverse componenti interne, possano accrescere autonomia ed efficacia nella definizione dei progetti da realizzare. Questa strategia organizzativa ci ha permesso di cogliere le opportunità offerte dai mercati e settori (molto diversificati) in cui siamo presenti, superando le incertezze e le difficoltà che si manifestano nelle singole aree geografiche o nei diversi ambiti commerciali” afferma con soddisfazione Giuseppe Gelati, Presidente ed Amministratore di Trascar. “Dopo un decennio di crescita davvero molto sostenuta– sottolinea Gelati - ora è giunto il momento di consolidare i risultati acquisiti, valutando le prospettive di sviluppo dei diversi mercati in cui operiamo. Per il 2020, infatti, prevediamo di mantenere lo standing raggiunto nei settori della logistica e dei magazzini automatizzati, con particolare attenzione ai settori produttivi di film flessibile/carta, e comunque per tutti i prodotti che comportano la realizzazione di bobine: per noi ciò costituisce un ambito molto interessante. Inoltre, per lo stesso 2020 prevediamo un incremento di fatturato con l’arrivo ad oltre 40 milioni”.

Personalizzazione e specializzazione alla base del successo di Trascar

La chiave del successo di Trascar è la specializzazione e la personalizzazione delle soluzioni proposte ai clienti. Da oltre quarant’anni Trascar progetta e realizza sistemi per la movimentazione delle merci, offrendo al contempo soluzioni per le fasi di inscatolamento, palettizzazione e stoccaggio a magazzino. L’azienda modenese (nata nel 1973 come Tras-Car) offre impianti 'chiavi in mano', realizzando progetti personalizzati sulle esigenze del cliente, in grado di ottimizzare l’efficienza della linea produttiva e di ottenere significativi risparmi sui costi. La consolidata esperienza ed il riconosciuto know-how sono frutto di un continuo sviluppo sul prodotto, che fanno di Trascar – azienda certificata ISO 9001:2015 ed ISO 14001:2015 che adotta inoltre il Modello Organizzativo 231/01 – una realtà leader del proprio settore. Nella sede di Villavara di Bomporto, che si estende su una superficie di circa 6.000 metri quadrati e dove lavorano oltre 60 dipendenti (di cui un terzo laureati in campo ingegneristico/tecnologico, a testimonianza della grande attività di Ricerca e Sviluppo e dell’alto livello tecnico necessario per lo sviluppo di questa tipologia di impianti), vengono realizzate tutte le fasi progettuali ed esecutive degli impianti commissionati. L’organizzazione interna prevede che ogni commessa sia seguita da un unico referente, un Project Manager che si relaziona costantemente con il cliente per ogni aspetto organizzativo ed esecutivo. Una volta terminata l’installazione ed il collaudo, un accurato servizio di Customer care garantisce assistenza tecnica qualificata e personalizzata, la formazione del personale in loco e la pianificazione e supervisione della manutenzione ordinaria e straordinaria.