Fatturato in crescita, sviluppi sui mercati internazionali e nuovo assetto organizzativo: Trascar chiude il 2015 con il segno positivo

Il volume d’affari è cresciuto di oltre il 40%, arrivando a 22 milioni di euro, mentre l’organico supera i 60 dipendenti. La tecnologia modenese conquista anche la Germania: nel 2016 verrà realizzato un impianto personalizzato presso un’importante azienda chimico tessile tedesca. Attenzione anche ai mercati emergenti: acquisita nelle scorse settimane una significativa commessa in Iran.

Trascar s.p.a., azienda modenese leader nel settore dell’automazione industriale, archivia un altro anno col segno positivo: il 2015 si è infatti chiuso con una previsione di fatturato di 22 milioni di euro, in aumento di oltre il 40% rispetto all’anno precedente. Lo sviluppo dell’azienda sta seguendo un ritmo costante e significativo, basti pensare che dal 2011 l’azienda ha più che raddoppiato il proprio volume d’affari, mentre nello stesso periodo l’organico è passato da 30 a oltre 60 dipendenti.

“Da diversi anni la nostra azienda registra una crescita continua di tutti i principali indicatori: fatturato, dipendenti, mercati serviti ed investimenti sono infatti in costante sviluppo e caratterizzano la nostra attività” afferma con soddisfazione Giuseppe Gelati, Presidente ed Amministratore di Trascar, che sottolinea inoltre come “le prospettive di crescita sono confermate anche per il 2016, grazie ai buoni segnali che giungono dai principali mercati in cui operiamo, particolarmente per i settori tessile ed alimentare. Compatibilmente con la tenuta dell’economia globale, entro il 2018 prevediamo di raggiungere i 25 milioni di euro di fatturato e di espandere ulteriormente la nostra rete commerciale e l’organico interno”.

Trascar ha clienti in ogni continente, e può contare su una consolidata struttura di vendita ed assistenza che copre oltre 20 Paesi e tutti i principali mercati mondiali. L’azienda è specializzata nella progettazione, realizzazione e commercializzazione di sistemi per la logistica, l’automazione di fine linea e la pallettizzazione. I settori di intervento sono diversi, così come le aree geografiche servite: dall’alimentare al tessile, dal metalmeccanico al farmaceutico, dal cartotecnico al metallurgico sono oltre un migliaio le aziende che in Europa, Asia, America hanno scelto Trascar come partner tecnologico. I nomi più prestigiosi dell’industria italiana ed internazionale (Balocco, Baxter, Bauli, Lesaffre, Paluani, Prada, Tetrapak, Tod’s, Toyota) si affidano all’azienda modenese per ottenere un’efficace organizzazione della produzione, più qualità e sicurezza nelle fasi lavorative e significativi risparmi sui costi di gestione.

Soluzioni personalizzate, efficacia garantita, assistenza globale
Da oltre quarant’anni Trascar progetta e realizza sistemi per la movimentazione delle merci, offrendo al contempo soluzioni per le fasi di inscatolamento, palettizzazione e stoccaggio a magazzino. L’azienda modenese (fondata nel 1973 come Tras-Car) offre da sempre impianti 'chiavi in mano', realizzando progetti personalizzati sulle esigenze del cliente, in grado di ottimizzare l’efficienza della linea produttiva e di ottenere significativi risparmi sui costi. La consolidata esperienza ed il riconosciuto knowhow sono frutto di un continuo sviluppo sul prodotto, che fanno di Trascar– azienda certificata ISO 9001:2008 ed ISO 14001:2004 – una realtà leader del proprio settore. Nella sede di Villavara di Bomporto, che si estende su una superficie di circa 6.000 metri quadrati, vengono realizzate tutte le fasi progettuali ed esecutive degli impianti commissionati. L’organizzazione interna prevede che ogni commessa sia seguita da un unico referente, un Project Manager che si relaziona costantemente con il cliente per ogni aspetto organizzativo ed esecutivo. Una volta terminata l’installazione ed il collaudo, un accurato servizio di Customer care garantisce assistenza tecnica qualificata e personalizzata, la formazione del personale in loco e la pianificazione e supervisione della manutenzione ordinaria e straordinaria.

Da Modena alla conquista dei mercati internazionali
La qualità, l’affidabilità e la convenienza delle soluzioni Trascar nel campo del material handling raccolgono consensi sempre crescenti: l’azienda ha infatti acquisito di recente una rilevante commessa in Germania, ed entro la primavera del 2016 realizzerà ed installerà un impianto customizzato presso un’altra importante società tedesca del settore chimico tessile. La tecnologia italiana, quindi, si conferma di elevata qualità e conquista anche i mercati più esigenti. Ma le soluzioni personalizzate di Trascar stanno trovando sbocchi anche nei paesi emergenti o di nuovissima apertura agli scambi internazionali: è il caso dell’Iran, paese nel quale l’azienda modenese ha appena concluso un accordo commerciale che porterà, entro la fine dell’anno, alla realizzazione di un impianto automatizzato per un’azienda metalmeccanica con sede nella città di Takistan, situata a 120km a nord di Teheran.